Casa Napoli

Durante la trasmissione ‘Casa Napoli’, in onda tutti i martedì alle ore 21.30 su Sky canale 903, sul DGT Campania e Telenuova Milano Brianza canale 815 con repliche a Telefutura canale 172, sono intervenuti:

Alessia Bartiromo, giornalista di Teleprima  Nicola Cecere, giornalista  della Gazzetta dello Sport.

Queste i loro pareri sul Napoli, sull’attuale momento poco felice della squadra azzurra e sulla sfida Scudetto tra la compagine partenopea e la Juventus.

Alessia Bartiromo, giornalista di Teleprima:

IL NAPOLI PUO’ ANCORA SPERARE NELLO SCUDETTO?

‘’Il Napoli può ancora farcela ad insidiare la Juventus per la lotta allo Scudetto?  Sicuramente è un’impresa molto, ma molto difficile perché una squadra che aveva ancora un distacco minimo dalla compagine bianconera era obbligata a vincere contro il Sassuolo.  In questo momento è difficile, in primis, per il Napoli stesso perchè la squadra è stanca ed è, soprattutto, intimorita per un altro eventuale passo falso oltre ad un aspetto importante costituito dal fatto che la Juventus che non si ferma mai, che riesce a vincere partite in cui gioca male e riesce a concretizzare tutte le occasioni che crea nelle partite più difficili oltre ad avere anche la fortuna dalla propria parte. 

IL NAPOLI NON DEVE MOLLARE LA PRESA

Comunque l’errore più grande, in questo momento, sarebbe mollare la presa.  Il Napoli deve giocare tutte le partite come ha fatto dall’inizio di questo campionato e deve farlo con più leggerezza, con la voglia di divertirsi e di giocare bene come Sarri ha insegnato agli azzurri.  La  squadra partenopea deve giocare senza eccessiva pressione, senza il timore di poter sbagliare qualche occasione perchè ben sappiamo che poi ne può creare altre.

PARTITA PIU’ DIFFICILE PER GLI AZZURRI?

La partita più difficile, da temere, che attende gli azzurri? Eliminando lo scontro diretto con la Juventus, anche perché per me è una partita da tripla in cui può accadere  di tutto, temo il match contro il Milan, ma, soprattutto, le gare contro le piccole perché in questo momento topico del campionato tutte le compagini vorranno fare punti e giocheranno con il coltello tra i denti quindi nessuna squadra regalerà nulla al Napoli come è accaduto  fino ad ora.

E’ ARRIVATO IL MOMENTO DI MILIK

E’ arrivato il memento di Milik vista la scarsa forma, derivante dalla comprensibile stanchezza di Mertens, magari cambiando anche modulo di gioco? Per  il cambio di modulo invocato dall’inizio della stagione in corso dai tifosi, Sarri è meno predisposto ad un cambio repentino del modulo adottato con continuità fino ad ora, ma lo esegue nel corso della gare solo quando la partita è compromessa. Credo quindi che il tecnico inserirà Milik nel consuete 4-3-3 già da domenica  con un minutaggio più consistente.

IL FUTURO DI SARRI

Sarri rientrerà nel progetto Napoli anche per la prossima stagione? Credo che è ancora tutto da decidere. E’ giusto che se ne parli al termine  della stagione per vari motivi. Bisognerà capire quale sarà il progetto del Napoli, perché è probabile che molti giocatori andranno via per le faraoniche offerte di alcuni club esteri. E’ da considerare anche la  probabile fine di un ciclo per il Napoli ed anche -per come ha parlato De Laurentiis-  di motivazioni e probabilmente sono proprio le motivazioni a mancare nel carnet si Sarri che potrebbe affermare: ‘’Ho fatto il massimo ed ho dato tutto ciò che potevo in questa annata per la squadra azzurra, quindi più di questo non posso dare ed il mio ciclo è finito’’ E’ normalissimo che Sarri voglia delle assicurazioni sul mercato  perché questo è stato un anno particolare per il mercato di giugno e, soprattutto, di gennaio. Se si vorrà puntare veramente a qualcosa di importante ed essere veramente competitivi  per la conquista dello Scudetto bisogna avere rassicurazioni sul mercato, se serviranno innesti importanti a prescindere da chi andrà via dal Napoli e chi resterà’’.

Nicola Cecere, giornalista  della Gazzetta dello Sport:

SCUDETTO? IL NAPOLI DEVE CREDERCI

”Il Napoli può sperare ancora nello Scudetto?  Quando hai uno scontro diretto e sei a meno quattro punti dalla Juventus ci devi credere perché hai fatto un campionato eccellente, sei un po’ affaticato in questo momento, ma questo capita un po’ a turno a tutte le squadre ed  al Napoli sta capitando in questa fase del campionato. Il prossimo scoglio non è dei più alti e quindi è prevedibile il ritorno al successo del Napoli. Poi la squadra azzurra dovrà giocare il tutto contro la Juventuse la compagine bianconera un pareggio lo potrà  ancora fare. Non è detto che gli uomini di Allegri  vincano tutte le partite prima e dopo quelle con il Napoli.  

Bisogna che gli azzurri vadano a Torino con grande convinzione, con la coscienza a posto essendo una squadra che in campionato -fino ad ora-  ha dato tutto quello che ha potuto dare e sta meritatamente, da tempo,  sulla scena, sulla ribalta, quindi andrà a Torino e si giocherà la partita. 

NAPOLI SQUADRA STANCA?

Il Napoli è una squadra stanca, soprattutto negli interpreti della colonna portante della rosa azzurra?  I problema è che il Napoli può contare su 14-15 giocatori. Questo aspetto è stato sviscerato molte volte ampiamente. Sai in partenza che puoi arrivare in una fase del campionato dove la stanchezza accumulata  si fa sentire. Quello che ho criticato e continuo a non capire è il perchè il Napoli abbia mollato volontariamente la Coppa. Secondo me, in caso contrario avrebbe migliorato la situazione e non appesantita, peggiorata.

NAPOLI VS CHIEVO VERONA

La partita con il Chievo cosa potrebbe riservare al Napoli alcune problematiche per eventuali difficoltà da affrontare nel corso del match?  La vedo una gara priva di difficoltà e quindi credo che il Napoli conquisterà i tre punti.  Il Chievo fa parte di quelle tante squadre che arrivano a due – tre mesi dalla fine dl campionato senza lottare per la salvezza, non hanno altri obiettivi e giocano per Sport. Scendono in campo per onorare il campionato e non mi pare che ci si debba preoccupare della squadra veneta. Se ti preoccupi del Chievo, poi quando vai a giocare con la Juventus cosa fai?

…E SU GIACCHERINI ED INGLESE?

Napoli – Chievo: il pensiero va a due giocatori ovvero a Giaccherini ed Inglese? Inglese è un giocatore molto interessante, ha una struttura fisica simile a Milik e quindi può entrare tranquillamente nella rosa del Napoli la prossima stagione. Inglese ha le caratteristiche che lo avvicinano molto a Milik, l’ho visto più volte da vicino ed è un calciatore molto interessante”

Giaccherini è a fine carriera e penso che non rientrerà più nelle mire del Napoli. E’ un giocatore che troverà il divertimento a Verona perché alla sua età non può più stare in queste squadre di vertice. Il meglio della sua carriera lo ha dato ed ora si tratta di giocare con costanza in palcoscenici minori’’.

Vincenzo Vitiello per EuropaCalcio.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.