“Estratti di anime femminili”:donne per le donne

“Estratti di anime femminili”:donne per le donne

Il mese di Marzo tutto per le donne, come nei desiderata del Comune di Napoli, con numerose iniziative tra cui vale la pena sottolineare quella che vuole dare “voce alle donne” e che vede impegnate due giovani e valenti giornaliste campane: Carolina Fenizia e Francesca Saveria Cimmino, in una interessante iniziativa che si articola su quattro incontri, dedicati esclusivamente ad un pubblico femminile, e che avranno luogo nella prestigiosa sede dell’ Emeroteca Tucci di Napoli.

Gli incontri si svolgeranno nelle seguenti date:

giovedì 17 marzo ore 10:00/13:00

giovedì 31 marzo ore 10:00/13:00

giovedì 7 aprile ore 10:00/13:00

giovedì 14 aprile ore 15:00/18:00

Ad aprire gli incontri, con reading dedicati al mondo femminile, saranno diverse attrici campane, tra cui Antonella Morea, Nunzia Schiano e Rosaria De Cicco, che -con  entusiasmo e grande disponibilità- hanno deciso di contribuire alla riuscita dell’evento. Le partecipanti (circa 20 a incontro) verrano invitate a scrivere su dei biglietti un tema che intendono affrontare e condividere con le altre donne; questi saranno poi inseriti all’interno di un’ampolla ed estratti a caso per dare il via allo speed date. Le persone coinvolte nel progetto potranno affrontare i temi richiesti esplicitamente – ma in maniera anonima. Per ogni argomento saranno consentiti dieci minuti di confronto tra le parti, prima di cambiare partner e, di conseguenza, discussione. A seguito dei quattro incontri, le donne saranno tenute ad inviare per e-mail un proprio elaborato inerente a uno o più temi trattati nel corso delle giornate di confronto. I racconti, di massimo due pagine(A4), dovranno essere inviati utilizzando solo il nome di battesimo per consentire l’anonimato e favorire la massima libertà di espressione. Tutti gli scritti saranno raccolti e rielaborati dalle giornaliste che hanno organizzato l’evento, per essere inseriti e pubblicati all’interno di un piccolo volume che sarà edito dalla casa editrice Homo Scrivens. Il primo fine è consentire alle persone di confrontarsi, crescere e raccontarsi. Il secondo fine è quello di dar voce alle donne (di qualunque etnia, ceto sociale e culturale e con i più diversi vissuti), grazie al supporto di altre donne. I fondi raccolti dalla futura ed auspicabile vendita del libro, al netto delle spese, saranno devoluti alle associazioni e centri antiviolenza del territorio che hanno sposato la causa.

Per prendere parte agli incontri è necessario prenotarsi tramite mail all’indirizzo di posta estrattidianimefemminili@gmail.com

 

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo di mail non sarà pubblicato. i campi marcati * devono essere compilati.

Cancella la risposta