Lo Stato di emergenza in Francia è stato prolungato per altri tre mesi. A decretarlo è stata l’assemblea nazionale, che ha ampliato notevolmente il lasso temporale della misura straordinaria presa dal presidente Hollande in seguito ai sanguinolenti attentati di Parigi dello scorso 13 novembre. Nella giornata di domani è attesa la decisione del senato in merito. Il pericolo è ancora alto, e il premier Valls non ha escluso l’ipotesi che i terroristi possano adoperare armi batteriologiche, dando inizio a un nuovo tipo di conflitto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.