Stadio_San_Paolo_Napoli

Un gol del numero 24 regala la vittoria agli azzurri

C’era tanta attesa in casa Napoli per il ritorno del campionato dopo la sosta per le nazionali. Gli azzurri prima della sosta erano caduti rovinosamente sul campo della Sampdoria, scivolone che aveva fatto finire l’intera squadra sul banco degli imputati, Ancelotti in primis.

Oggi al San Paolo arrivava la Fiorentina, una delle compagini più informa del momento, e Ancelotti per l’occasione ha deciso di puntare sulla seguente formazione: Karnezis, Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinsky; Callejon, Mertens, Insigne.

Rientro in campo dal primo minuto dunque per Hamsik e Callejon, mentre Mertens vince il ballottaggio con Milik per il ruolo di prima punta.

Solito 4-3-3 per Pioli che ritrova Veretout in cabina di regia. Tridente offensivo con Chiesa, Simeone ed Eysseric.

Il primo pericolo lo portano i viola all’ 11 con un tiro di Eysseric ben respinto da Karnezis.Partita equilibrata, e il Napolirisponde subito con un destro di Insigne bloccato da Dragowski. Il numero 24 è il più in palla dei suoi e al 21′ un suo tiro cross per poco non sorprende l’immobile estremo difensore della Fiorentina.

I viola tengono bene il campo cercando di far male in ripartenza, ma la fase difensiva partenopea si comporta bene proteggendo bene il proprio portiere praticamente mai chiamato in causa. Prima della fine della prima frazione altri due squilli; al 37′ ancora Insigne pericoloso con un ambizioso pallonetto che finisce di poco alto, mentre al 39′ è Chiesa a far tremare il pubblico di fede azzurra, rubando un pallone ad Allan al limite dell’area ed esplodendo un destro che termina però a lato.

Nella ripresa il Napoli prende subito in mano le redini del match; passano 3 minuti ed Hamsik sciupa una buona occasione calciando alle stella da ottima posizione. Al 56′, Mertens, invisibile fino a quel momento, dalla sinistra rientra sul destro e prova un tiro a giro che però non gira abbastanza finendo di poco fuori.

Ancelotti decide che è il momento di inserire Milik che preleva proprio il folletto belga. Gli azzurri continuano ad attaccare alla ricerca del vantaggio. Al 70′ dentro anche Ounas al posto di Callejon, che si va a posizionare largo a destra nel 4-4-2 disegnato da Ancelotti nel corso del match. Il mister avvicina Insigne a Milik e la mossa si rivela azzeccata. I due infatti confezionano la rete che decide la partita; è il 79′ quando Milik controlla un pallone sulla trequarti, si gira e serve Insigne in area di rigore. Il napoletano controlla e calcia rapidamente anticipando l’intervento di Pezzella e battendo Dragowski.

Vantaggio meritato della squadra partenopea che potrebbe arrotondare il risultato, ma prima Zielinski poi Milik mancano il colpo del KO. Poco importa visto che l’arbitro dopo 4 minuti di recupero decreta la fine delle ostilità. Napoli che vince con merito e che raggiunge momentaneamente la Juventus in testa alla classifica.

Il tabellino

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon (70′ Ounas), Mertens (57′ Milik), Insigne (82′ Rog). A disp: D’Andrea, Ospina, Albiol, Malcuit, Luperto, Diawara, Ruiz, Verdi. All.: Carlo Ancelotti

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi (80′ Pjaca), Veretout (64′ Edimilson), Gerson (60′ Dabo); Chiesa, Simeone, Eysseric. A disp: Ghidotti, Ceccherini, Laurini, Diks, Hancko, Norgaard, Sottil, Thereau, Mirallas. All.:Stefano Pioli

Arbitro: Michael Fabbri (Ravenna)

Marcatore: 79′ Insigne (N)

Ammoniti: Zielinski (N), Chiesa, Benassi, Dabo, Eysseric (F).

Fonte: EuropaCalcio.it

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.