Lo Yuan cinese supera lo Yen giapponese nelle transazioni finanziarie internazionali, raggiungendo il quarto posto nella classifica relativa alle monete più utilizzate nel mondo. A dichiararlo è l’indicatore RMB Tracker di SWIFT, secondo cui la quota dello yuan (renminbi), nelle operazioni di pagamento nel mondo, è aumentata ad agosto al 2,79% in valore contro il 2,76% dello yen.

Negli ultimi tre anni, secondo SWIFT, lo yuan, partendo dal dodicesimo posto nella classifica, ha superato ben sette altre valute. Sei dei paesi che usano maggiormente la valuta RMB per i pagamenti si trovano nell’area Asia-Pacifico e attualmente sono più di mille le banche che la utilizzano per le transazioni con la Cina e Hong Kong. Anche se le prime posizioni della classifica  restano al dollaro (44,82%), euro (27,2%) e sterlina (8,45%), il balzo in avanti dello Yuan confermerebbe che è arrivata l’ora di inserire la valuta cinese tra le riserve ufficiali dell’FMI, cosa che probabilmente avverrà tra un anno. Ciò dimostra che la svalutazione, ad opera della People’s Bank of China (PBoC), la banca centrale cinese, avvenuta proprio nel mese di luglio, non avrebbe allontanato flussi di capitali dalla Cina.

SWIFT ha inoltre pubblicato edizione speciale del RMB Tracker, in occasione di Sibos, il principale evento dedicato ai servizi finanziari al mondo che si terrà il prossimo 12-15 ottobre, contenente i relativi aggiornamenti sull’ascesa del RMB come valuta internazionale, riportando oltre le analisi anche i commenti di alcuni esperti del settore finanziario sull’evoluzione e sulle prospettive del RMB.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.