Quest’oggi il primo gruppo di richiedenti asilo ha lasciato l’Italia, seguendo il piano di quote avanzato dalla Commissione europea lo scorso maggio. Nello specifico si tratta di 19 eritrei entrati a far parte del più ampio quadro di ricollocamento che comprende ben 120mila richiedenti asilo in Europa.

 

Da Ciampino si è alzato un Atr della guardia di finanza diretto in Svezia, e per la precisione presso l’aeroporto di Lulea, dove, almeno in un primo momento, i migranti saranno ospitati in un centro d’accoglienza. Tra loro ci sono cinque donne, e hanno attraversato il Mediterraneo per giungere in Italia, dove in sette hanno sostato nelle tendopoli di Roma-Tiburtina, accuditi dalla Croce Rossa. Proprio qui sono stati informati della possibilità di prendere parte al progetto di ricollocamento, che ora potrebbe cambiar loro la vita.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.