Yahoo!, pioniere dei motori di ricerca sin dal 1994 – anno della sua fondazione grazie all’intuito di due giovani studenti univerisitari David Filo e Jerry Yang – oggi rischia di scomparire dal mercato. Ad annunciarlo è il Wall Street Journal, secondo il quale, il consiglio di Amministrazione della società starebbe valutando la vendita delle sue attività “core” principali, quelle di Yahoo Mail e News legate ad internet.

A nulla sarebbero dunque serviti i tentativi di Marissa Mayer, ex dirigente Google, che dal 2012 ha tentato di rilanciare la società, anche attraverso l’acquisizione dei servizi web Thumblr e Flickr. Da tempo infatti nella società è in atto una vera e propria fuga inarrestabile dei top manager del gruppo che non lascerebbe altra scelta che la vendita.

In alternativa alla vendita o congiunta ad essa, si starebbe valutando anche la possibilità di cedere la quota del 15% di azioni, da 30 miliardi di dollari di controvalore, del colosso cinese e-commerce Alibaba, l’asset più corposo per la società. Sempre il Wall Street Journal scrive che il board dovrebbe iniziare oggi un’analisi delle varie opzioni sul tavolo e proseguire i lavori fino a venerdì.

Nonostante la crisi, Yahoo! gode ancora di un’ottima fama, secondo Alexa-azienda statunitense che si occupa di statistiche sul traffico di Internet-sarebbe tra i portali web più usati in America, India e Messico.

21 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome